Lo zucchero bianco fa male?

“Zucchero veleno bianco”.
Questo é quello che si può trovare scritto su molti siti che “pare” vogliano lanciare un allarme.
Ne avevamo già parlato QUI, in occasione delle “grandi bufale” nel mondo dell’alimentazione.
Secondo alcuni articoli che ho letto in questi giorni, lo zucchero dovrebbe essere la causa di innumerevoli mali che ci affliggono.
zucchero fa male

Riassumendo:

  • Lo zucchero é privo di valori nutrizionali e priva il corpo di vitamine e sali minerali (non si sa bene come…)
  • Lo zucchero bianco contiene calce, ammoniaca, acidi, resine varie e… Carbone animale!
  • Lo zucchero provoca scompensi ormonali ed all’apparato immunitario.
  • Lo zucchero  provoca depressione.
  • Lo zucchero, da solo, provocherebbe circa 35 milioni di morti ogni anno.

Insomma, chi più ne ha più ne metta. Praticamente lo zucchero avrebbe più effetti dannosi che la cocaina.

Se pensate che tutto questo sia esagerato oltre che un inutile allarmismo, avete perfettamente ragione.
Eppure ci sono migliaia di italiani pronti a credere a queste “inesattezze” (per essere delicato).
Il motivo é che i siti che parlano di queste bufale hanno molto spesso una immagine molto professionale, hanno una grafica curata, sono pieni di articoli e sono ben pubblicizzati su google. Se a questo aggiungiamo che il potenziale lettore é predisposto a credere che ci siano perennemente fregature e complotti alle spalle di ogni cosa, ecco che il cocktail é completo e la bufala é diventata una verità da difendere a spada tratta.

Lo zucchero quindi “fa bene”?
Non dico questo.
Lo zucchero, se consumato con criterio (come il sale) non ha effetti negativi sull’organismo.

A spiegare bene cosa ci sta a monte della bustina di zucchero che troviamo al bar, é Dario Bressanini, noto chimico, scrittore ed autore di un famoso blog.
Bressanini , che ritengo una delle fonti più autorevoli nel campo della scienza applicata all’alimentazione, in QUESTO ARTICOLO smonta alcune delle teorie complottistiche legate allo zucchero.

Ma perché quindi molti siti “autorevoli” scrivono articoli per metterci in guardia sugli effetti negativi dello zucchero?
Rispondere “soldi” sarebbe semplicistico e non permetterebbe di comprendere i reali interessi economici che stanno alle spalle di questi articoli-bufala. Vi spiego quindi meglio…
Lanciare un allarme permette di colpire il lato emotivo dei potenziali lettori predisposti a credere in questi articoli (e ce ne sono tantissimi).
L’articolo diventa quindi una pagina di successo, che non solo viene letta ma condivisa in modo virale sui social, ottenendo quindi moltissimi click.
Ottenere tanti click significa ottenere guadagni dalle pubblicità inserite in quella pagina!
In parole povere: si guadagna attirando il lettore con l’inganno.

Fortunatamente, Google sta per lanciare un aggiornamento che penalizzerà i siti che diffondono queste bufale!   Non risolverà il problema, ma speriamo che serva a qualcosa…
Nel frattempo, scegliete voi cosa leggere e sopratutto cosa condividere sui social.

 

Tiziano

Add Your Comment

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.