Rostiera, breve guida all’acquisto

Cos’é la Rostiera?

Ho sempre fatto gli arrosti di carne al forno con la classica teglia, ma era da tempo che non ne preparavo uno.
Recentemente mio padre mi ha invitato a pranzo nella sua piccola tenuta di campagna e mi ha preparato un arrosto di vitello (credo abbia usato il pesce come taglio) con cipolle caramellate. L’arrosto é stato preparato in una pentola antiaderente su fornello (non ha il forno in campagna), lasciato “andare” per ben 7 ore a fuoco bassissimo; una specie di semplicissima cottura a bassa temperatura.
Ne é risultato un arrosto ben rosolato e tenerissimo, praticamente perfetto.
Mi é piaciuto talmente tanto che ho provato a replicarlo a casa, usando del manzo (non compro mai vitello) e la classica teglia in forno. Il risultato purtroppo é stato al di sotto delle aspettative.
rostieraHo ritentato il weekend successivo, passando dal forno al fornello ed utilizzando una pentola di coccio con il coperchio.  Un pò per colpa della pentola, un pò per mia incuria, il risultato é stato pessimo.
Mi sono intestardito ed ho quindi cercato una pentola per arrosti che mi permettesse di fare il mio arrosto “perfetto” sul fornello.
Ovviamente mi sono messo a sfogliare Amazon e dopo un pò mi sono imbattuto nel termine ROSTIERA.
In pratica la rostiera era quello che cercavo; non una semplice teglia ma una pentola specifica che mi permettesse di cuocere il mio arrosto sia in forno che su fornello. Ma cavolo, ditemi che non sono solo io a non aver mai sentito nominare il termine rostiera!

Quali caratteristiche cercare in una rostiera?

Una volta individuata la tipologia di pentola che mi occorreva, ho ricercato quella che meglio combaciava con le mie esigenze; da una parte non volevo spendere troppo, dall’altra volevo una rostiera di generose dimensioni. Anche se siamo in due in casa, che senso ha stare in ballo ore per fare un arrosto di mezzo kg? l’arrosto é buonissimo anche i giorni seguenti (ad il fatto di farci più pasti ripaga le ore impiegate per prepararlo) e più verdure ci si mette come accompagnamento e meglio é.
Ho quindi escluso le “ridicole” rostiere di 25-30 cm di larghezza e mi sono orientato verso quelle di almeno 40 cm. Altre caratteristiche fondamentali che ricercavo erano il rivestimento antiaderente e la fattura di un metallo adatto ad ottimizzare la cottura (quindi l’acciaio va escluso in quanto ha una bassa conducibilità termica).
La rostiera che più mi ha colpito (e che ho acquistato) é stata la Karcher 121749 (8,7 litri, 41,5 x 25,5 cm) (clicca sul nome per vederla), in quanto aveva non solo le dimensioni ideali, la superficie antiaderente, un prezzo molto invitante ed il corpo in alluminio (che in quanto a conducibilità termica é secondo solo al rame), ma anche un fondo spesso ben 5,5 millimetri ed un coperchio che può essere utilizzato a parte come griglia o per cuocere con metodo a “castello” sopra la rostiera.
In alternativa, leggermente più piccola e più economica la GSW 410892 Gourmet  perde il coperchio doppia-funzione ma guadagna una griglia interna ed il coperchio trasparente (con funzione rabbocco liquidi)

Fatto l’ordine della rostiera Karker, nonostante la NON fosse spedita da Amazon é arrivata a casa in pochi giorni.
L’aspetto iniziale sembra giustificare ogni euro speso. In “omaggio” anche due guanti da forno che non mi mancavano, ma certo non fanno male.
rostieraCosa aspettare quindi a testarla?  primo weekend, primo arrosto.
Ho preso un pezzo di noce di manzo da 1,6 kg, aperto a libro e condito con un trito di erbe (rosmarino, timo, mirto) e delle fette di guanciale per dare succulenza e sapidità.
Ho rosolato bene su tutti i lati per ottenere la reazione di Maillard e poi ho sfumato con birra scura tipo stout.
Come contorno un classico trittico di patate, carote e cipolle.
Ho lasciato cuocere per 4 ore a fuoco bassissimo (che più basso non si può) e la rostiera Karcher ha svolto egregiamente il suo compito di diffondere uniformemente il calore trattenendo il vapore. Né la carne né le verdure hanno accennato ad attaccarsi sul fondo.
L’arrosto, morbidissimo, era quello che cercavo da tempo.

 

Print Friendly, PDF & Email
1 Star2 Stars3 Stars4 Stars5 Stars (1 votes, average: 5,00 out of 5)
Loading...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *